TRUANT Società Semplice Agricola
Menu
Home > Barbatelle > PORTINNESTI

PORTINNESTI

ORIGINE

 

L’utilizzo del portinnesto trae origine alla fine del XIX secolo, quando la filossera, insetto proveniente dall’America che attacca le radici della Vitis Vinifera, ha causato la decimazione di molti vigneti.

La necessità di trovare una soluzione al problema della filossera ha portato alla ricerca di piante resistenti o tolleranti al parassita nel suo areale di origine, il continente Americano.

Dopo numerose prove di innesto, scartando le piante che generavano disaffinità d’innesto e che avevano scarsa capacità di radicazione, sono state individuate tre principali specie di vite adatte per l’innesto con Vitis Vinifera: Vitis Riparia, Vitis Berlandieri, Vitis Rupestris.

 

SCELTA DEL PORTINNESTO

 

Ad oggi, il ruolo del portinnesto e la sua corretta e oculata scelta, analizzando le caratteristiche delle varietà e dell'ambiente pedoclimatico rappresentano un passaggio fondamentale per la progettazione di un vigneto e per il suo raggiungimento dell'equilibrio vegetativo produttivo. La scelta deve quindi basarsi sulla valutazione delle seguenti caratteristiche:

 

Affinità d'innesto                                                                                                                                Vigore indotto

 

Resistenza al calcare attivo e al ristagno idrico                                                                Efficenza nell'assorbimento dei nutrienti

 

Resistenza alla siccità                                                                                                                       Sensibilità alla stanchezza del terreno

 

TIPOLOGIE DI PORTINNESTO

 

La nostra azienda annualmente produce diverse combinazioni varietà/portinnesto allo scopo di fornire ad ogni viticoltore il prodotto più rispondente alle proprie esigenze aziendali.

 

Tutti gli impianti atti alla produzione di portinnesti sono stati realizzati utilizzando esclusivamente materiale di selezione clonale categoria base costituito dai più importanti Istituti per la Viticoltura italiani ed esteri.

 

Questi Istituti annualmente, cosi come i Servizi Fitosanitari dell'ERSA della Regione Friuli Venezia Giulia, ispezionano accuratamente gli impianti al fine di verificare il mantenimento dello stato sanitario e agronomico secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Questo permette di fornire al viticoltore materiale sano e di sicura ed accertata origine. 

 

Attualmente in base alle loro caratteristiche distintive, la TRUANT Società Semplice Agricola dispone dei seguenti portinnesti:

ApriGruppo Berlandieri x RipariaChiudiGruppo Berlandieri x Riparia

KOBER 5 BB

 

Portinnesto vigoroso, adatto ai terreni profondi, freschi e anche argillosi, purchè non calcarei. Affinità d'innesto buona con quasi tutti i vitigni. Eccellente resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: FEDIT 101 CSG - ISV 1 - MIK 1 - FR 148 - GM 13 - N 101 - K 21 - 114

SO4

 

Portinnesto di media vigoria, adatto ai terrreni fertili, sciolti e anche argillosi, purchè non clorosanti. Affinità d'innesto variabile a seconda delle varietà. Ottima resistenza ai nematodi.

 

Cloni: FR 78 - GM 47 - GM 60 - N 201 - 31 OP

BINOVA

 

Portinnesto di media vigoria, adatto ai terreni profondi, argillosi e fertili, purchè non secchi. Affinità d'innesto buona con quasi tutti i vitigni. Ottima resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche. Rappresenta una mutazione del SO4.

 

Cloni: 1 OP

420 A

 

Portinnesto di modesta vigoria, adatto ai terreni asciutti e siccitosi, tollera anche quelli clorosanti. Affinità d'innesto soddisfacente. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: V.G.V.A. 11 - GM 2

161.49 C

 

Portinnesto dalla vigoria limitata, adatto ai terreni umidi, tollera anche quelli clorosanti. Affinità d'innesto sufficiente con quasi tutte le varietà. Sensibile alla filossera.

 

Cloni: GM 3

TELEKI 5 C

 

Portinnesto vigoroso, di caratteristiche abbastanza simili al Kober 5 BB, si differenzia per il miglior adattamento ai terreni poveri. Affinità d'innesto buona con quasi tutti i vitigni da vino. Eccellente resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: GM 6

ApriGruppo Berlandieri x RupestrisChiudiGruppo Berlandieri x Rupestris

1103 P

 

Portinnesto vigoroso, adatto ai terreni argillosi e calcarei, tollera anche quelli clorosanti. Affinità d'innesto ottima con gran parte dei vitigni. Sensibile alla filossera.

 

Cloni: CFC 57-34 - CFC 60-30 - ISV 1 - GM 94 - 113

140 R

 

Portinnesto di buona vigoria, adatto ai terreni asciutti, siccitosi, tollera anche quelli clorosanti. Affinità d'innesto delicata. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: ISV 1 - V.G.V.A. 10

110 R

 

Portinnesto di buona vigoria, adatto ai terreni asciutti, siccitosi, tollera anche quelli clorosanti. Affinità d'innesto sufficiente. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: ISV 1 - 164

ApriGruppo Riparia x RupestrisChiudiGruppo Riparia x Rupestris

101.14

 

Portinnesto di scarsa vigoria, adatto ai terreni freschi, umidi e argillosi. Affinità d'innesto molto delicata. Sufficiente resistenza ai parassiti.

 

Cloni: GM 3

3309 C

 

Portinnesto di scarsa vigoria, adatto ai terreni non troppo asciutti ne siccitosi e umidi. Affinità d'innesto scarsa. Sensibile alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: 111

SCHWARZMANN

 

Portinnesto di sufficiente vigoria, adatto ai terreni argillosi ed asciutti. Affinità d'innesto scarsa. Sensibile alla filossera.

 

Cloni: ISV 1

ApriGruppo Riparia x CinereaChiudiGruppo Riparia x Cinerea

BÖRNER

 

Portinnesto di media vigoria, adatto ai terreni siccitosi, purchè non umidi o calcarei. Affinità d'innesto buona con quasi tutti i vitigni. Elevatissima resistenza alla filossera e buona tolleranza ai nematodi.

 

Cloni: GM 1

ApriGruppo Vinifera x BerlandieriChiudiGruppo Vinifera x Berlandieri

196.17

 

Portinnesto vigoroso, adatto ai terreni acidi, magri e sabbiosi. Affinità d'innesto buona. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: 99

41 B

 

Portinnesto di media vigoria, adatto ai terreni siccitosi e clorosanti. Affinità d'innesto ottima. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: ISV 1

GRAVESAC

 

Portinnesto di buona vigoria, adatto ai terreni acidi. Affinità d'innesto buona. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: 264

FERCAL

 

Portinnesto vigoroso, adatto ai terreni calcarei. Affinità d'innesto buona. Buona resistenza alla filossera e alle malattie crittogamiche.

 

Cloni: 242